• Home
  • documenti
  • Articoli
  • SPID: come richiedere l’importante “chiave” digitale

SPID: come richiedere l’importante “chiave” digitale

aggiornato al | Staff | ARTICOLI

a cura di Chiara Ghelfi, Cooperativa Ass-Coop

SPID è il Sistema Pubblico di Identità Digitale e serve per accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione (Fascicolo Sanitario Elettronico, INPS, etc.). Può essere utilizzato da computer, tablet e smartphone.

SPID Chiara

Nonostante possa apparire complicato registrarsi a SPID e ci si possa sentire demoralizzati e tentati a non proseguire la registrazione, vi posso dire, per esperienza personale, che è uno strumento molto utile, soprattutto per avere accesso a una serie di documenti e pratiche che altrimenti richiederebbero il tempo non solo di recarsi fisicamente presso un ufficio pubblico, ma, in tempi di pandemia da Covid, anche di prendere appuntamento e di conseguenza non avere accesso immediato a ciò di cui abbiamo bisogno.

Possono richiedere lo SPID tutti i cittadini italiani maggiorenni e i cittadini stranieri, purché in possesso di permesso di soggiorno e residenti in Italia. E’ necessario avere:
• Documento d riconoscimento
• Tessera sanitaria con codice fiscale
• Un indirizzo e-mail
• Numero di telefono

Come prima cosa bisogna collegarsi al sito: https://www.spid.gov.it/richiedi-spid
Scegli tra i gestori di identità abilitati (sono 9). Di questi quello che io utilizzo nel supporto a persone che si recano presso il Laboratorio di informatica permanente è LEPIDA.
A questo punto occorre indicare un indirizzo mail valido e scegliere una password che deve rispettare le seguenti caratteristiche:

1. lunghezza minima di 8 caratteri e massima di 16 caratteri;
2. includere caratteri maiuscoli e minuscoli;
3. includere uno o più caratteri numerici;
4. includere almeno un carattere speciale ad es #, $, %, etc.
5. non deve contenere più di 2 caratteri consecutivi uguali;
6. non deve contenere informazioni non segrete riconducibili all'utente (ad esempio codice fiscale, patente auto, sigle documenti, date ecc.), nomi propri e annate;
Es. Mario Rossi nato a Bologna il 01/01/2021, io opterei per: M01ar01i21!
ATTENZIONE: ricordatevi di scrivervi da qualche parte la password che avete scelto!!!!

Dopo aver accettato la privacy e flaggato (cliccato) “non sono un robot”, si passa alla pagina successiva in cui vengono richiesti i dati anagrafici, compreso il Codice Fiscale, che vi consiglio di avere a portata di mano.

Dopo di che si passa al caricamento sia della carta d’identità sia del codice fiscale, entrambi fronte e retro. Il sistema accetta i seguenti formati: .pdf, .gif, .jpg, .jpeg, .png., per cui la soluzione più semplice è quella della foto fatta con smartphone.

A questo punto vi verrà chiesta l’autenticazione della mail e del numero cellulare fornito, dovrete inserire i codici che vi verranno inviati attraverso queste modalità.
Ora non resta che effettuare il riconoscimento (il riconoscimento non è altro che l’abbinare i documenti inviati a una persona fisica). Questo si può fare o attraverso webcam, per chi la possiede, oppure scegliendo tra le modalità offerte dal gestore. Vi consiglio il riconoscimento facciale presentandosi presso un ufficio comunale previo appuntamento.
L’appuntamento presso il Comune di Bologna si prende nel seguente modo:

• Digitare su Google o qualsiasi altro motore di ricerca: Iperbole rete civica
• Servizi online
• Tutti i servizi
• Prenota l’URP (in alto a destra)
• Prenota l’Urp (di nuovo, stavolta subito a sinistra)
• A questo punto vi troverete delle tendine nelle quali scegliere lo sportello polifunzionale a voi più comodo.
• Successivamente dovrete indicare il servizio per cui richiedete l’appuntamento: credenziali SPID
• Non rimane che scegliere giorno e orario tra quelli disponibili.

Per quanto riguarda gli altri Comuni ognuno ha le sue modalità di accesso, la maggior parte sempre su appuntamento.
Dopo che vi sarete recati agi sportelli polifunzionali sarete ufficialmente possessori di credenziali SPID.

Tutte le volte che dovrete accedere ai servizi che richiedono SPID dovrete inserire:
• Nome utente
• Password
• One time password, una password temporanea che verrà inviata al numero di cellulare da voi indicato al momento della registrazione attraverso SMS.
Vi ricordo solo un’ultima cosa, le credenziali SPID servono, tra le tante cose, sia per poter prenotare il Vaccino covid, sia per disdire visite mediche, ma anche per poter accedere alle richieste INPS per il bonus Caregiver, per scaricare i cedolini delle pensioni, etc.

Nel caso aveste bisogno di supporto potete contattare il Laboratorio di Informatica Permanente, c/o Casa di Tina, Via di Corticella, 6 – 40129 Bologna, il lunedì dalle 10-12 e il martedì
dalle 15-17 al numero 3331144952 o via mail all’indirizzo labinformatica.paco@gmail.com




 

Marco Cavallo - simbolo della chiusura dei manicomi

La Terra Santa

...quando amavamo
ci facevano gli elettrochoc
perché, dicevano, un pazzo
non può amare nessuno...

Versi tratti da "La Terra Santa"
di Alda Merini
Una raccolta di poesie che l'autrice scrisse quando era rinchiusa nel manicomio Paolo  Pini, di Milano.

Scorciatoie

Sogni&Bisogni

Associazione Cercare Oltre

presso Istituzione Giancarlo Minguzzi
Via Sant'Isaia, 90
40123 Bologna
Codice Fiscale: 91345260375
email: redazione@sogniebisogni.it

Privacy&Cookies

Privacy Policy Cookie Policy