“Delle Cure delle Arti”. La bellezza che nasce
 dalla sofferenza una rassegna della Ausl di Bologna

E’ in corso a Bologna, dal 16 maggio fino al 10 giugno, la seconda edizione della rassegna “Delle cure, delle Arti” a cura dell’Ausl di Bologna. Mostre, presentazioni di libri,
concerti, spettacoli, visite guidate e laboratori
 creativi, in un intreccio di cultura, storia e sanità per raccontare ciò che può nascere dalla sofferenza quando diventa artigianato e arte.
Fino al 10 giugno, cittadini e turisti potranno riscoprire un
 patrimonio storico, artistico e scientifico tra i più
 prestigiosi in Italia.

[Leggi tutto]

Benvenuti in Sogni e Bisogni

E’ on line “Sogni e bisogni”, un sito innovativo sui temi della salute mentale.

E’ innovativo perché nasce dal lavoro di un gruppo di associazioni di familiari e utenti che, assieme al Dipartimento di Salute mentale di Bologna, si è riunito per quasi due anni.

L’obiettivo è quello di creare un sito per cercare di rispondere, con un linguaggio semplice ma preciso, alle tante domande che chi incrocia il disturbo psichico prima o poi si pone.  Non è un compito facile, e certamente non si è esaurito: il sito è ancora in fase di completamento.  

Scriveteci le vostre opinioni, sono preziose per orientare il nostro lavoro!

 

Radio LA COLIFATA, dal manicomio di Buenos Aires la voce della dignità

a cura di Psicoradio

Nella primavera del 1991 nei giardini dell’ospedale psichiatrico Josè T.Borda di Buenos Aires (Argentina) ha cominciato a trasmettere Radio La Colifata. Era un progetto di Alfredo Oliveira, un giovane appassionato che poco dopo diventerà psicologo. Olivera (che ancora oggi dirige La Colifata) pensava alla radio come una parte della terapia di recupero dei ricoverati. L’intenzione era quello di creare uno spazio autonomo e fornire ai pazienti gli strumenti necessari per “recuperarsi” dall’ internamento e colloquiare con la società esterna.
Nei primi anni La Colifata non aveva una frequenza radio o strumenti per trasmettere. Un gruppo di persone, pazienti ed operatori, si riuniva per riflettere sui problemi della vita e della società; la riunione veniva registrata, e poi le registrazioni erano distribuite a circa 20 radio in tutto il paese.  
Dopo oltre 20 anni di trasmissioni, oggi Radio la Colifata ha un impatto che valicato le frontiere dell’Argentina, anche grazie alla promozione di alcuni artisti di fama mondiale. Per esempio, Il cantante Manu Chao  ha realizzato alcuni brani musicali utilizzando frammenti di trasmissioni della radio, e il regista Francis Ford Coppola ha ingaggiato come comparse alcuni membri della redazione nel film Tetro.  Radio Colifata è stata anche un modello per iniziative analoghe in America Latina: Radio Diferencia, a Valparaíso(in Chile), Radio Radiola, sempre in Argentina, a Tandil, e in  Uruguay  Sitio de Radio Vilardevoz, a  Montevideo. Ciascuna di queste radio si è ispirata alla Colifata adattando il progetto al contesto in cui stava lavorando. Perché, come sostiene Olivera " la radio aiuta decostruire l'immaginario sulla follia come malattia mentale e come costruzione sociale, offre risorse simboliche, produce e mantiene legami sociali"  

Psicoradio ha parlato con Alfredo Oliveira per farsi raccontare qualcosa di più della “sorella La Colifata”.