Angelo Fioritti, direttore DSM-DP, intervista il direttore generale dell'AUSL di Bologna Paolo Bordon

a cura di Paolo Carbone, redattore di Sogni e Bisogni

Angelo Fioritti, Direttore del Dipartimento di Salute Mentale – Dipendenze Patologiche dell'Azienda USL di Bologna, è diventato per un giorno redattore di Sogni e Bisogni e ha intervistato il nuovo Direttore dell'Azienda USL di Bologna Paolo Bordon, che ricopre questo incarico dal 13 luglio scorso.

Paolo Bordon

Cliccare sulla foto per vedere la videointervista


Bordon, 57 anni, è friuliano. Laureato in giurisprudenza è entrato nella Regione Friuli Venezia Giulia e si è appassionato alla materia della sanità pubblica. Ha frequentato un master biennale in management delle aziende sanitarie alla Bocconi. Ha ricoperto il ruolo di Direttore Amministrativo dell'azienda ospedaliera di Udine e svolto il ruolo di Direttore Generale all'età di 43 anni in varie aziende del Friuli Venezia Giulia. L'ultima esperienza è stata nell'azienda territoriale ospedaliera di Pordenone. Negli ultimi quattro anni ha svolto l'incarico di Direttore Generale nella provincia autonoma di Trento.

La Salute Mentale lo affascina fin dalle prime esperienze di giovane Direttore Generale dell'azienda sanitaria della bassa friuliana lavorando con le realtà presenti sul territorio, che fossero istituzionali o di volontariato, di privato sociale, associazioni di familiari o utenti in modo da “impastare” questo tipo di servizio rendendolo quasi personalizzato alle esigenze del malato. In questa direzione è andata anche l'esperienza in Trentino degli UFE - Utenti Familiari Esperti – riuniti per affrontare il tema della Salute Mentale.

Il primo contatto con la Salute Mentale a Bologna il Direttore Bordon l’ha avuto assistendo ad uno spettacolo teatrale dell’associazione Arte e Salute ONLUS, realtà molto attiva nel campo della promozione dell’arte presso gli utenti psichiatrici.

Conscio che l'associazionismo a Bologna è molto sviluppato e travalica il pur importante aspetto artistico, il Direttore Paolo Bordon resta curioso di approfondire conoscendo le realtà del territorio.